LA MOSSA VINCENTE [29 ott 05 18:05 by Ngbellia]

LA MOSSA VINCENTE


La mossa che dà scacco matto al signoraggio è quella della conversione degli Euro della Massa Monetaria Italiana in Eurolire Elettroniche Datate, per il mercato interno, con ritiro di tutti gli Euro cartacei e bancari, per depositarli in un apposito Conto destinato a finanziare i rapporti con l’estero.
Con ciò avremo la Sovranità Monetaria e potremo istituire il Reddito di Cittadinanza Universale da versare elettronicamente in Eurolire Datate, a tutti i Cittadini nei loro Conti di Cittadinanza creati dall’Organo di Emissione.
In contropartita decurteremmo la Massa Monetaria in Eurolire del 6% su base annua.
L’ammontare del deposito, in Euro fuori circolazione nel mercato interno, dovrebbe essere di circa 6 mila miliardi di Euro.
Il cosiddetto Debito Pubblico è di mille e cinquecento quarantadue miliardi,4 di Euro, cioè circa un quarto dell’intera Massa Monetaria.
Anche se le forze che stanno dietro al signoraggio, attraverso minacce varie, dovessero imporci di pagare il Debito Pubblico, potremmo inizialmente acconsentire, pagando il nulla che ci hanno dato con la stessa moneta ora nulla per noi.
Naturalmente i seguaci di Auriti combatterebbero fino alla morte per riavere quanto ingiustamente versato per signoraggio, in tempi giuridici prevedibilmente lunghissimi.
Nel frattempo noi con le Eurolire elettroniche datate, verseremmo il Reddito di Cittadinanza e pagheremmo le Spese Pubbliche, senza bisogno di chiedere denaro a nessuno, rivitalizzando immediatamente l’Economia Nazionale.
Con l’emissione Monetaria Diretta potremo eliminare ogni Imposizione Fiscale, Previdenziale e Assistenziale, facendo ridurre fortemente i prezzi.
Disporremmo inoltre, nella peggiore delle ipotesi, di circa 4 mila e cinquecento miliardi di Euro da impiegare per il Commercio Estero e per l’assistenza ai Paesi Sottosviluppati, in attesa che anche loro si liberino dal signoraggio.
Se poi ci ricattassero attraverso il Petrolio, potremmo rapidamente passare al biodiesel, ( 5 tonnellate per ettaro), all’energia solare (la materia prima dei pannelli fotovoltaici è il silicio, cioè la sabbia di mare), e per le altre materie prime abbiamo tanti di quei rottami da recuperare...
La conversione degli Euro della Massa Monetaria Italiana in Eurolire Elettroniche Datate, per il mercato interno, con ritiro di tutti gli Euro cartacei e bancari, per depositarli in un apposito Conto destinato a finanziare i rapporti con l’estero, come detto sopra, è la mossa vincente che riporterà la vera Giustizia Sociale in Italia.
I Cittadini italiani, finalmente liberati dall’umiliazione dei bisogni di denaro per sopravvivere, riconquisteranno la propria dignità di Esseri Umani e costringeranno le Istituzioni a migliorarsi, sotto una nuova coscienza collettiva risvegliata e non più assorbita dalle preoccupazioni del sopravvivere.
Avendo noi finalmente la nostra moneta non saremo più soggetti al ricatto del signoraggio e potremo finalmente dedicarci a vivere in piena dignità e gioia.
Per le importazioni avremo il Deposito in Euro, tanto amati dagli altri.
Per evitare di essere tacciati di dumping, a seguito della riduzione dei nostri prezzi per le detassazioni di cui sopra, potremo istituire adeguate aliquote IVA sulle esportazioni, il cui ricavato incrementerà il Deposito in Euro.
In altri termini, il nostro mercato interno opererebbe con le Eurolire e con l’Estero impiegheremmo gli Euro, che ci sono costati, in passato, tanto dolore, restando nell’Unione Europea.

Nicolò Giuseppe Bellia
Tarquinia, 29 ottobre 2005

Per approfondimenti: www.bellia.com




Visualizza tutte le newsArchivio Cerca un termine nelle newsCerca Leggi le news più recentiPiù recenti Le 10 notizie più lettePiù lette Invia questa notizia ad un amicoInvia Versione stampabileStampa  Letta 1501 volte
Notizia precedente
PER ISTITUIRE IL REDDITO DI CITTADINANZA
Meganoide's news
Powered by Spacemarc.it
Notizia successiva
LE PAROLE DI SATANA di Giacinto Auriti